propositi per l’anno nuovo

giovedì 11 dicembre '08 at 1:23 pm (girl-powered, insomnia, italiano, thoughts, ToDo)

Li faccio ogni anno, puntualmente, se non altro per riassumere le cose che vorrei fare e che non ho fatto o quelle che ho fatto e che non vorrei più fare. Per esempio, vorrei fare il corso per aiuto cuoco a cui non mi sono iscritta qualche mese fa, quando avrei potuto; oppure, dopo mesi di post su post privi di direzione o verso, vorrei finalmente mettere la parola fine ai miei vari blog.

Vorrei che il 2009 fosse un anno più radicato nella realtà e nel presente, a differenza del 2008 che è stato un po’ campato per aria e spesso oscillante tra passato e futuro.

Vorrei meno parole e più significato, più note monocromatiche e meno brusio.

Vorrei allontanare da me certi comportamenti, certi atteggiamenti e anche certe persone, con il bonus di non incazzarmi più spesso e volentieri per il semplice fatto che ho raggiunto il limite della sopportazione. Vorrei essere più zen, insomma.

Come in ogni lista dei buoni propositi che si rispetti, le mie entry sono ben definite, non vaghe, perché altrimenti non vale, sarebbe come l’oroscopo che – chissà come mai – ci becca sempre. Non credo che le elencherò pubblicamente, però, a parte le due che ho già confessato all’inizio, camuffandole da esempi.

Meno 20 giorni alla fine dell’anno, e ripensando a 365 giorni fa quasi non mi sembra possibile aver raggiunto la vetta di questo piccolo Everest. O forse sarebbe più giusto dire che non mi sembra possibile essere riuscita ad uscire dal pozzo senza fondo e con le pareti scivolose in cui mi sentivo intrappolata. Ma tant’è.

Chissà, magari tra 365 giorni romperò la no-blogging-rule e pubblicherò un invito a cena presso il mio nuovo ristorante… anche se è più probabile che mi troviate ancora qui a scrivere le solite frasette, mentre mangiucchio un muffin venuto un po’ storto con la glassa troppo dolce e quell’ingrediente mancante che non riesco a identificare.

Quindi, buoni ultimi 20 giorni del 2008 e buona lista dei propositi per l’anno nuovo! Se c’è una cosa che ho imparato è che non si punta mai troppo in alto, spesso per avere qualcosa basta chiedere. Chi non risica non rosica, chiedete e vi sarà dato. Oppure non chiedete un cazzo, rimanete chiusi nel vostro guscio foderato di ovatta e aspettate che passi la tempesta, la nottata, la fase della vita o la vita direttamente. E ricordatevi che nemmeno Babbo Natale legge nel pensiero, se non scrivete la vostra letterina con la lista di cosa vi piacerebbe ricevere, sceglierà lui a caso, e non potrete lamentarvi quando aprendo i pacchetti sotto l’albero troverete nell’ordine un paio di calzini dell’unico colore che vi fa vomitare, un giocattolo identico a quello che avete già e una scatola di cioccolatini ripieni di arachidi a cui siete allergici.

I didn't go to work today

5 commenti

  1. elena said,

    ho letto questo post via feed due secondi dopo aver mandato una mail in cui ‘chiedevo’. sperando di avere risposta. e l’immagine che hai postato è tremendamente illuminante per come mi sento in questi giorni.

    non ci conosciamo, ho letto spizzichi e bocconi di te, di qua e di la, ma ti sento molto vicina =)

    anche se al momento una cosa ti invidio, ma proprio da invidia marcia (oltre al libro vegan cupcakes, che è comunque nella wish list di amazon): che tu la tua macchina da cucire la sai usare, la mia è ancora semi inscatolata come ‘buon proposito 2007’. e prende polvere -.-

    [sintassi creativa, non farci caso]

  2. Antaress said,

    Sul chiudere “finalmente” i tuoi blog non sono affatto d’accordo!!! A me piace il tuo blog!!

  3. E/S said,

    Forza, forza! :)

    In relazione alla vignetta: per metterla in pratica basta lavorare in universita’.
    In relazione ai propositi per gli anni nuovi: la data primo gennaio e’ solo una convenzione. Lo chiamiamo anno nuovo, ma e’ una questione di date. Scoperta dell’acqua calda: meglio mettersi sotto da subito. Anche se l’anno nuovo non e’ ancora arrivato. I progetti iniziarli subito, e poco alla volta, settimana dopo settimana vederli crescere. Suerte!

  4. mik said,

    ma dove caspita l’hai trovato il disegno?! io ho provato a cercarlo un sacco di volte e non sono mail riuscito a trovarlO!

  5. munchies said,

    Ehhh il potere di internet…….. Io se non sbaglio la prima volta che l’ho visto era su un libro che ho, dovrei scavare un attimo per dirti qual era! Troppo bella vero? Ci avevo anche un poster sopra il letto diversi anni fa, quand’ero ancora giovane e ignara degli sbatti della vita lavorativa ;-)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: