the philosophy of brown rice

domenica 6 aprile '08 at 1:11 am (daydreaming, girl-powered, hippie, italiano, ToDo, vegan)

Se non fosse per gli amari a Radio Aut e per i cappuccini al bar sopra l’ufficio, sarei tentata fortissimamente di riprendere ad essere strettamente macrobiotica per un po’.

[Che cosa diavolo è la macrobiotica? Potete leggerlo su wikipedia, in italiano o meglio in inglese.]

Perché? Perché ci credo, funziona e ha senso, perché ho notato che già mi nutro principalmente di riso integrale, verdura, pesce, semi e poca frutta, perché voglio avere una scusa per non mangiare carne, zucchero e latticini, perché voglio continuare a sembrare sempre più giovane e anzi ringiovanire, come il barone Lamberto o Madonna. Perché la zuppa di miso con alghe mi piace da morire, e pure gli insalatini di daikon, il tè bancha e il riso integrale con verdure. Perché quand’ero vegetariana e macrobiotica mi sentivo molto meglio di adesso e non mi facevo mettere i piedi in testa da nessuno. Perché sono tornata a casa da mia madre e mia sorella e neanche a farlo apposta c’era il frigo pieno di tofu, seitan e prodotti di soia e la dispensa piena di robe integrali.

Tutto ritorna, prima o poi, nell’eterna legge degli opposti. E chi sono io per oppormi?

Perché se c’è una cosa che ho imparato (da mia sorella, anche se mi duole ammetterlo…) è che non voglio essere schiava di me stessa né di nessuno.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: