blind

giovedì 3 gennaio '08 at 11:22 am (foto, girl-powered, insomnia, italiano, love, lyrics, magic, meteo, thoughts)

If I could make it rain today
And wash away this sunny day down to the gutter
I would
Just to get a change of pace
Things are getting worse, but I feel a lot better
And that’s all that really matters to me

— The Counting Crows, “Amy hit the atmosphere”

Credo di aver già messo questa citazione, tanti tanti tanti mesi fa. Ma oggi non c’è il sole, oggi NEVICA!! Evviva evviva, nevica. Questo pezzo di canzone vale più per ieri, anche se non avrei mai e poi mai sperato in una nevicata.

Vedere la neve cadere fuori dalla finestra stamattina e i tetti e le macchine ricoperti da un sottile strato bianco mi ha fatto finalmente sorridere. Ho pensato, “sì, forse c’è speranza, forse ci sono ancora delle cose belle per cui vale la pena vivere”. Per esempio, camminare sotto la neve e prendersi tutti i fiocchi in faccia, sentendo quello scricchiolio sotto i piedi. E poi, quando nevica, tutto diventa più bello, anche le cose brutte.

Ieri è stato un giorno orribile, ma adesso nevica!

Stamattina mi sentivo un po’ come un fiocco di neve, così freddo, impermanente, ma nella sua piccolezza e nella sua inutilità, perfetto.

Oggi posso provare a rispondere a due domande che mi ero fatta in due vecchi post.

I wonder, if I ever make it to the other side, will I still be capable of feeling?” – La risposta è sì, chiaramente. Sì a tutte e due… sì, ce la farò ad arrivare dall’altra parte e sì, non sarò completamente anestetizzata. Come dicono i White Stripes, “I must be fine ‘cause my heart’s still beating”, giusto, no?

Quando finirà questa caduta? – Direi proprio che è finita ieri. Già, perché più in basso di così non posso proprio andare. O meglio, non voglio. Potrei procurarmi una trivella e scavare ancora, giù giù giù, ma non ne vale la pena. Il pozzo arriva fin qui. Ahi, che botta! Ma oggi, come ho già detto, nevica. Nevica e io mi sento così tranquilla, non ho paura di niente, ormai… Anche il rosso carminio sembra più bello sul bianco.

E così, un po’ alla volta, le cose succedono. Le domande trovano risposta, le ferite smettono di sanguinare. Rimane un po’ di amaro in bocca, ma niente che non si possa sistemare. E poi, c’è sempre da imparare… Finché riesco ad imparare qualcosa di buono e di nuovo, ho la certezza di essere sulla strada giusta.

Anche la neve presto si scioglierà, lasciando solo il ricordo di sé e la speranza che torni anche l’anno prossimo a rendere tutto magico e ovattato. :-)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: