a walk in the woods

domenica 20 maggio '07 at 1:58 pm (italiano, thoughts)

Ieri sera ero da sola. Dopo aver finito varie cose che avevo da fare, mi sono ritrovata sulla strada di casa e ho avuto improvvisamente voglia di fare una passeggiata al parco. E così, alle 9 e mezza circa, ho parcheggiato la macchina davanti al parco di Villa Litta e mi sono incamminata nei suoi vialetti.

E’ davvero un parco stupendo, e adoro andarci quando è semi-deserto.. la sera dopo cena, la mattina presto, d’inverno quando nevica o comunque quando l’orario e le condizioni meteorologiche non favoriscono l’afflusso abituale di genitori, bambini, persone anziane, persone col cane, ragazzi che giocano a basket, arabi che giocano a calcio. In effetti, ieri sera a parte me c’erano solo due arabi appostati su una panchina, una giovane coppietta di cinesi, dei ragazzini che giocavano a calcio al buio, degli altri ragazzini che giocavano a basket, e un’ultima famigliola con bambini chiassosi che si attardava sui giochi (scivoli, etc).

Tutta sola, mi sono proprio goduta la passeggiata tra gli alberi. Quando le voci delle altre persone presenti si affievolivano, rimanevano solo i miei rumori preferiti: il fruscio delle foglie mosse dal vento, e i grilli.

Non era ancora proprio del tutto buio, e quindi le sagome nere degli alberi si stagliavano chiaramente sullo sfondo blu cobalto del cielo. Devo ammettere che, se non mi fossi sentita cretina facendolo, mi sarei volentieri sdraiata sul prato della collinetta a meditare.

Adoro il parco di Villa Litta! E’ stata una presenza costante della mia vita fin da quando avevo cinque anni. Ho tantissimi ricordi legati a questo parco, e sono quasi tutti molto belli. Pattinare coi pattini a rotelle sulla pista rudimentale, andare in giro in bici, il mio compagno di giochi che si è schiantato sull’albero, e poi naturalmente l’evoluzione dei giochi e delle attrazioni per bambini. Venirci di notte d’inverno con un mio vecchio moroso, e mangiare stufato di cinghiale l’anno scorso alla festa medievale. E poi, naturalmente, tutte le volte che ci sono venuta per andare in biblioteca, prima per scovare libri fantastici tra gli scaffali, e poi per studiare. Preparare l’esame di analisi due fino alle 11 di sera in una stanza silenziosa con soffitto a cassettoni, e la notte stellata fuori, non ha prezzo.

Ieri sera, camminando, mi chiedevo se ci sarà sempre questo parco e se io ci abiterò sempre vicino, per poterci venire quando ne ho voglia. E se non sarà così, mi mancherà? E io, gli mancherò?

In ogni caso, ieri sera ho capito che qualunque cosa faccia, ovunque, e sempre, dentro di me ci saranno sempre il silenzio del parco, il rumore delle foglie e il profumo di tutta questa vegetazione. Per quanto possa oscillare l’ago della bilancia tra felicità e tristezza, la mia situazione neutrale è comunque di silenzio, di attesa, di speranza e di incertezza. Ripensandoci, è sempre stato così! Adesso magari mi sento un po’ più triste che felice, ma so che quasi certamente appena sarà arrivato il momento, ritornerò a sentirmi felice.

Allora forse anziché andare al parco di notte, vorrò andarci all’alba!

4 commenti

  1. Daniele said,

    Ah! Ma allora la malinconoia è un male comune :)
    Io di solito mi punisco ascoltando in rotazione “Stanco e perduto” di Vinicio Capossela.. finché non cado stremato.

  2. munchies said,

    Mal comune mezzo gaudio? :-)
    hehe..
    Vinicio Capossela mi manca. Prima o poi cederò alla tentazione di ascoltarlo.. ^_^

  3. Daniele said,

    in tutta sincerità, se devi approdare a Vinicio Capossela, lascia stare tutte le sue opere dopo il primo album, “all’una e trentacinque circa”. Mentre questo è uno dei migliori dischi italiani della storia a mio avviso, il resto è fuffa da balera.

  4. munchies said,

    oky.. vedo di procurarmelo allora ;-)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: